Studio Trigger@AX: The Hype Machine!

Questo articolo tenta di raccontare cosa è successo ieri alla conferenza Trigger e perché è stato un evento particolarmente interessante per la storia degli annunci di anime. Detto questo enjoy!

Ore  4.30, Los Angeles. In Italia è piena notte.  Lo studio Trigger apre il suo panel all’Anime Expo. Da un paio di settimane già si vociferavano annunci di vario tipo e dopo pochi giorni il rumor viene confermato dallo studio. I più attenti tra i fan sapevano già da tempo che Hiroyuki Imaishi era impegnato nella produzione di una nuova serie, fin dai tempi di Space Patrol Luluco. Questa notizia è particolarmente importante poiché funge da base per tutta la struttura dello spettacolo che lo studio di Ogikubo ha preparato per i fan.

La fila per entrare nella sala conferenze perde ben presto la sua forma originaria e finisce col divenire una rumorosa calca fino a pochi minuti dall’inizio dell’evento. I primi spettatori riescono finalmente a prendere posto e circolano su twitter le prime foto ed un eroico Streamer-kun si appresta a svolgere l’eroico compito di filmare la conferenza. Dopo pochi minuti ecco entrare i nostri eroi: direttamente da Tokyo Yoh e Naoko Yoshinari, Hiromi Wakabayashi, Shigeto Koyama e Tattun, oramai famoso per i thread su 4chan dedicati a Little Witch Academia. Wakabayashi, l’irriverente sceneggiatore di Inferno Cop, Koyama e Tattun sono armati di pistole spara-banconote che usano per riempire la folla adorante di Trigger-Dollari. Dopo qualche secondo di perplessità inizia a scoppiare un vero delirio. Appena entrati in sala i protagonisti di questa storia si sono già guadagnati il risetto del pubblico.

DDxKcDBVwAAuH0a

Arrivato sul Palco Tattun afferma che le banconote marchiate da una scritta rossa sono state “firmate ufficialmente dallo staff. I fan iniziano a guardarsi attorno cercando di capire se qualcuno dei propri vicini possiede qualche pezzo firmato. Qualcuno esulta. Qualcuno ci rimane un po’ male. Dopo aver ringraziato una prima volta i fan viene proiettato un ipotetico episodio di Inferno Cop 2. All’interno del cartone Trigger mostra due principali tipologie di contenuti: quello che tutti si aspettavano (in cuor loro volevano che accadesse) vale a dire la “canonizzazione” dii Luluco all’interno del mondo di Inferno Cop e qualcosa che nessuno si aspettava, ovvero la comparsa di Donald Trump, vero villain dell’episodio! Ed è qui che Trigger fa mostra delle sue abilità di storytelling: Il nostro protagonista viene miseramente sconfitto dal presidente americano e a salvarlo da morte certa arriva Lotte di Little Witch Academia, dopo aver fatto intendere che la ragazza è in qualche modo lo spirito dell’ideologia americana. Il tutto si conclude con una pessima canzone in piena sintonia con la serie originale.

Subito dopo viene presentato un trailer con tutti i momenti culminanti dei lavori dello studio, nei quali vengono occultati diversi frame delle opere che stanno per essere annunciati. Girano persino le prime foto con questi frames e l’hype dell’internet aumenta ancora e ancora. Ora però, nella sezione dedicata all’approfondimento della appena conclusa serie sulle streghette non è proprio il massimo aumentare ancora la carne al fuoco. Yoshinari dichiara così che se i fan vorranno fortemente una nuova serie dedicata ad Akko&Co, sarà possibile continuare il progetto.  Dopo questa notizia i fan sono un minimo più calmi e disponibili ad ascoltare i trivia che il regista ha preparato per loro.  Molti di essi lasciano davvero presagire una seconda stagione poiché trattano di backstory e di elementi per nulla trattati all’interno della serie. Se volete saperne di più leggete quanto scritto qui. Dopo di essi viene annunciato il primo dei tre anime: DARLING in the FRANKXX, serie sci-fi coprodotta con lo studio A-1. Ben consapevoli del fatto che la collaborazione con questo studio non susciterà particolare gioia l’annuncio viene messo in testa. Dal momento che lo staff non è stato ancora annunciato forse ci vogliono nuovamente sorprendere con qualche professionista precedentemente legato a Trigger per via di The Idolm@ster? Staremo a vedere. (edit: avevo ragione questa volta)

Successivamente viene annunciato Grindman, che sarà diretto da Akira Amemiya in collaborazione con Tsuburaya. Sembra proprio che avremo un sequel del corto dell’Animator Expo dedicato a questo eroe dalle fattezze piuttosto simili ad Ultraman. Questa notizia certamente potrebbe far felice qualche fan ma non è certo quel che le masse vogliono, pertanto questa seconda posizione è perfettamente contestualizzata.

gridman

L’ultimo anime ad essere annunciato è la vera bomba della serata: PROMARE diretto da Hiroyuki Imaishi e scritto da Nakashima. La key visual, disegnata da Koyama raffigura un personaggio alquanto simile a Kamina di Gurren Lagannn e questo manda in estasi i fan. Nonostante non vengano date molte informazioni se non che questo è un progetto in fase di preproduzione da ben 3 anni i fan sono davvero in estasi. La strutturazione meticolosa e l’impegno scenico hanno dato davvero i loro frutti. Ed è questo l’aspetto che vorrei venisse ricordato di questa conferenza: gli anime sono divenuti oramai un prodotto mainstream e per questo MERITANO degli eventi del genere, dove all’annuncio ufficiale si lega l’intrattenimento dei propri fan e il controllo delle loro emozioni tramite gli strumenti della narrazione. Questo piccolo panel è certamente poca cosa oggi ma potrebbe un giorno divenire la base su cui costruire eventi molto più simili all’E3 e alle conferenze delle grandi imprese dell’hi-tech che alle conferenze stampa a cui siamo abituati. Lo studio Trigger si dimostra ancora un vero innovatore del settore, disposto persino a stampare finte banconote per un impatto positivo del proprio brand.

20170702_175809

Un grandissimo grazie a Streamer-kun per il lavoro svolto e a tutti quelli che hanno fornito informazioni in diretta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...