Consigli flash: My Lesbian Experience With Loneliness

0827zjyv

Il fumetto che voglio consigliarvi oggi è di genere autobiografico. Perché Sì, nonostante la stigma di “pura fiction” esiste un genere del manga autobiografico che van ben oltre il semplice raccontare alcuni fatti grotteschi della propria vita per provocare del riso. Sto parlando del cosiddetto watakushi  no manga(私の漫画, lett. Manga [su] di me) nel quale l’autore si mette a nudo mostrando tutte le sue debolezze, raccontando ai lettori i propri problemi senza mezze misure. Questa tipologia di fumetti, era diffusa soprattutto sulla rivista indipendente Garo ma dopo la sua chiusura nel 1996 il genere finì per soffrire una forte crisi almeno fino alla diffusione in massa dei webcomic sul mercato giapponese. Ed è proprio nell’internet che ha inizio la storia editoriale di Sabishisugite Rezu Fūzoku Ikimashita Repo, su pixiv. Nonostante lo stile di disegno davvero essenziale e l’originalità del punto di vista dell’autrice il fumetto ottiene un discreto successo tanto che nel 2016 viene pubblicato in formato tankobon da East Press, piccola ma agguerrita casa editrice. L’anno successivo arriva terzo all’annuale concorso Kono Manga ga Sugoi! Nella categoria “manga per donne”.

Cuyh7sbVIAArbJwMa di cosa parla My Lesbian Experience With Loneliness? Fondamentalmente della situazione mentale ed esistenziale dell’autrice, della sua vita adulta  partendo da un fatto chiave della sua esistenza: la sua prima esperienza sessuale avvenuta in un love hotel con una escort. Kabi Nagata vuole poter abbracciare qualcuno, vuole poter toccare qualcuno ma per qualche motivo non può toccare nessuno e non ha amici da abbracciare. Attraverso un percorso inverso, partendo da questa sua esperienza imbarazzante, scopriremo che tipo di problemi ha affrontato dopo le scuole superiori, quali sono stati i suoi pensieri ed i sentimenti che la hanno tormentata, ostacolando il suo processo di indipendenza. Ed è proprio in questo che consiste il vero valore del fumetto: se accettiamo di sottometterci ad una struttura dove sono soprattutto le didascalie a fare da padrone, finiamo col trovarci di fronte ad una analisi piuttosto onesta della ragazza protagonista. Finiamo col doverci confrontare con la sua esperienza, arrivando a provare empatia per la ragazza e successivamente a tracciare delle linee di demarcazione tra la sua vita e la nostra. Forse conoscere la sua vita non ci permetterà di evitare di incappare nei suoi stessi problemi o nel superarli gradualmente ma ci darà sicuramente la possibilità di sentirci un po’ meno soli e affaticati, in una maniera completamente diversa dall’healing degli iyashikei. Difficilmente vi troverete a non comprendere i sentimenti di Kabi, poiché i disegni per quanto davvero semplici sono sempre estremamente efficaci nel dare forma alle sue parole.

My Lesbian Experience With Loneliness (2017) (Digital) (danke-Empire)L’utilizzo di un terzo colore, il rosa, e la quasi assenza dei retini ben si presta alla natura della storia. Queste scelte stilistiche permettono di esprimere imbarazzo e malinconia senza rendere esteticamente piacevole questi sentimenti, anzi, rendendoli un corpo estraneo da eliminare: guance rosa,  chiazze rosa d’imbarazzo e  cieli rosa sono quasi creature inquiete che popolano la vita dell’autrice.My Lesbian Experience With Loneliness (2017) (Digital) (danke-Empire)

Questo è un fumetto che consiglio soprattutto ai ragazzi eterosessuali, perché sono i più vicini per molti aspetti all’esperienza dell’autrice con ogni probabilità, ma certamente tutti coloro che si sentono un po’ soli o stanno facendo fatica a trovare il proprio posto nel mondo potranno ben comprendere certi ragionamenti dell’autrice che comunque rappresentano una gran porzione delle sue preoccupazioni. Non è assolutamente un fumetto di genere Yuri, è piuttosto un ottimo contraltare della sessualità presentata sia nelle opere yuri per ragazzi che in quelle per ragazze ma non credo che i fan del genere si faranno problemi a leggere questo manga. Lo consiglio molto anche ai fan del gekiga, perché riprende un certo tipo di fumetto che oramai è complicato trovare nel mercato giapponese, tradotto per una audience internazionale.  È però importante dire che se non riuscite a sopportare le tantissime didascalie e il ritmo tutt’altro che cinematografico questo fumetto potrebbe non fare per voi. I disegni al contrario, non avendo l’ambizione di “raccontare per immagini” ma semplicemente di facilitare la comprensione delle situazioni, sono adatti ad ogni lettore.

My Lesbian Experience With Loneliness (2017) (Digital) (danke-Empire)

Il fumetto è edito da Seven Seas in lingua inglese ma un uccellino mi ha detto che qualcuno potrebbe averlo messo su Nyaa. In Italia è ancora inedito e non esistono scanlation amatoriali del fumetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...